Vicarello

Un Borgo Panoramico

Vicarello

Un Borgo Panoramico

Descrizione:

Nei pressi di Bracciano, e percorrendo la strada che porta a Trevignano Romano, è possibile osservare il minuscolo ma grazioso borgo di Vicarello, che si affaccia sul Lago di Bracciano. Le sue origini sono romane infatti si eleva sulle rovine di una villa romana che risale all’età di Domiziano.

Nel 1320 il territorio di Vicarello era nelle mani della famiglia dei di Vico, poi fu ceduto all’ospedale di Santo Spirito in Sassia e soltanto nel 1375 divenne dominio dello Stato Pontificio.

Nel 1737 il Collegio Germanico Ungarico promosse il primo complesso termale, poi chiamato Bagni di Vicarello. Qui furono recuperati reperti come piatti, monete e oggetti di vario tipo e sono oggi conservati nel Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo a Roma.

Quando nel 1999 fu approvata la legge n.36 della regione Lazio che dava vita al Parco Regionale di Bracciano- Martignano, Vicarello faceva parte dell’area di protezione integrale.

Nelle vicinanze del borgo è possibile ammirare i resti dell’acquedotto di Traiano, realizzato per opera dell’imperatore nel V secolo d.C. ma anche i reperti risalenti alla civiltà etrusca in come le tombe.

La meraviglia dell’ambiente in cui il piccolo borgo si immerge, caratterizzato da ampie vedute, ha reso Vicarello sede di numerosi set cinematografici specialmente negli anni ’60.

Descrizione:

Nei pressi di Bracciano, e percorrendo la strada che porta a Trevignano Romano, è possibile osservare il minuscolo ma grazioso borgo di Vicarello. Le sue origini sono romane infatti si eleva sulle rovine di una villa romana che risale all’età di Domiziano.

Nel 1320 il territorio di Vicarello era nelle mani della famiglia dei di Vico, poi fu ceduto all’ospedale di Santo Spirito in Sassia e soltanto nel 1375 divenne dominio dello Stato Pontificio.

Nel 1737 il Collegio Germanico Ungarico promosse il primo complesso termale, poi chiamato Bagni di Vicarello. Qui furono recuperati reperti come piatti, monete e oggetti di vario tipo e sono oggi conservati nel Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo a Roma.

Quando nel 1999 fu approvata la legge n.36 della regione Lazio che dava vita al Parco Regionale di Bracciano- Martignano, Vicarello faceva parte dell’area di protezione integrale.

Nelle vicinanze del borgo è possibile ammirare i resti dell’acquedotto di Traiano, realizzato per opera dell’imperatore nel V secolo d.C. ma anche i reperti risalenti alla civiltà etrusca in come le tombe.

La meraviglia dell’ambiente in cui il piccolo borgo si immerge, caratterizzato da ampie vedute, ha reso Vicarello sede di numerosi set cinematografici specialmente negli anni ’60.

Galleria del Borgo di Vicarello

Esplora altri Borghi vicino Roma come questo:

Anguillara Sabazia

Anguillara Sabazia Un salto nel Passato Anguillara Sabazia Un salto nel Passato Il Borgo sulle Sponde del Lago di Bracciano Il comune di Anguillara Sabazia si estende su un promontorio sulla sponda sud-orientale del Lago di Bracciano. Sulle tracce di...

leggi tutto

Bracciano

Bracciano Nel Cuore del Medioevo Bracciano Nel Cuore del Medioevo Descrizione:Bracciano ha origine sulla sponda occidentale dell’antico Lago di Bracciano.Le notizie più antiche pervenute fino a noi risalgono al XI secolo come dimostra il documento...

leggi tutto